Judi Dench critica gli avvertimenti sui trigger: “Stai lontano dal teatro se non riesci a gestirlo”

0
25
LONDON, ENGLAND - DECEMBER 15: Judi Dench during "Christmas with Judi Dench and Gyles Brandreth" at Royal Albert Hall on December 15, 2023 in London, England. (Photo by John Phillips/Getty Images)

Judi Dench critica gli avvertimenti sui trigger: “Se sei così sensibile, non andare a teatro”

La rinomata vincitrice dell’Oscar, Judi Dench, è intervenuta per criticare l’uso degli avvertimenti sui trigger prima delle produzioni teatrali. In una recente intervista, la stimata attrice ha dichiarato con audacia: “Se sei così sensibile, non andare a teatro”.

Dench, nota per le sue performance coinvolgenti sia sullo schermo che sul palcoscenico, ha espresso il suo disprezzo per la crescente tendenza degli avvertimenti sui trigger. Questi avvisi, volti a avvertire gli spettatori di contenuti potenzialmente angoscianti, hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni. Tuttavia, Dench ritiene che essi ostacolino l’espressione artistica e limitino la libertà di parola.

L’attrice, che ha calcato il palcoscenico per decenni, sostiene che il teatro sia fatto per suscitare emozioni e mettere alla prova le prospettive del pubblico. Schermare gli spettatori da argomenti scomodi, secondo Dench, mina la stessa essenza dell’esperienza teatrale. Dench crede fermamente che le persone debbano assumersi la responsabilità del proprio benessere emotivo e fare scelte informate sulle rappresentazioni a cui partecipano.

Anche se alcuni potrebbero sostenere che gli avvertimenti sui trigger siano necessari per proteggere individui vulnerabili, Dench rimane ferma nella sua opinione. Afferma che il teatro dovrebbe essere uno spazio per il dialogo aperto e l’esplorazione, anche se ciò significa affrontare temi difficili o controversi. Dench incoraggia gli spettatori a abbracciare il disagio e a interagire con la forma d’arte nella sua interezza.

Come figura di spicco nell’industria dell’intrattenimento, le osservazioni di Dench hanno scatenato un acceso dibattito tra gli appassionati di teatro e i sostenitori degli avvertimenti sui trigger. Anche se le opinioni possono differire, una cosa è certa: la ferma posizione di Dench su questo argomento continuerà a suscitare discussioni sulle frontiere dell’espressione artistica.